CENTRO TEMATICO NAZIONALE TERRITORIO E SUOLO

V.della Rocca, 49 - 10123 Torino - ctntes@arpa.piemonte.it - Tel 011/8153346

home

INDICATORI  

 SITI BONIFICATI

 
 
 
 
SCOPO

L'indicatore evidenzia il numero di siti bonificati per ogni regione, perseguendo l’obiettivo di evidenziare la risposta, a livello politico e amministrativo, alle situazioni di contaminazione puntuale del suolo, delle acque superficiali e di quelle sotterranee.

DESCRIZIONE

L’indicatore evidenzia il numero di siti bonificati a livello regionale, considerando sia i siti bonificati con criteri regionali prima dell’entrata in vigore del DM Ambiente 471/99, sia quelli per i quali le operazioni di bonifica e ripristino ambientale sono avvenute nel pieno rispetto del citato decreto. Si ricorda che tale decreto prevede che, ultimati i lavori di bonifica e ripristino ambientale, la provincia competente per territorio controlli i risultati ottenuti ed emetta una apposita certificazione ambientale. I dati per l’aggiornamento dell’indicatore derivano dalle Anagrafi regionali sui siti da bonificare che sono attualmente in fase di avvio. In questa prima fase i dati, pur coprendo praticamente tutto il territorio nazionale, non sono ancora completamente confrontabili.

 

UNITÀ di MISURA

Numero

FONTE dei DATI

Elaborazione APAT/CTN_TES su dati forniti dalle Regioni e dalle ARPA/APPA.

NOTE TABELLE e FIGURE

Nella tabella 12.19 vengono riportati i siti bonificati per una parte delle regioni italiane.

I dati, come già per i siti da bonificare, sono provvisori e incompleti. Nella seconda colonna sono riportati anche i siti inseriti, o inseribili, in Anagrafe per i quali, dopo le operazioni di messa in sicurezza di emergenza, la caratterizzazione ha dimostrato non essere più necessario l’intervento di bonifica. Per alcuni di questi siti non è stata emessa una certificazione da parte della provincia competente, ma si è semplicemente preso atto che la bonifica non era più necessaria. Alcune regioni, invece, non inseriscono in Anagrafe questa tipologia di siti.

I siti inseriti nella terza colonna sono stati bonificati con i criteri che ogni regione seguiva prima dell’entrata in vigore del DM Ambiente 471/99.

STATO e TREND

Considerata la fase di avvio delle anagrafi regionali, il confronto dei dati presentati con quelli degli anni precedenti ha una validità molto limitata, per cui il trend non è al momento rappresentabile. 

OBIETTIVI FISSATI dalla NORMATIVA

La normativa di riferimento è il D. lgs. 22/97, soprattutto attraverso il suo decreto attuativo DM Ambiente 471/99. Tale normativa prevede l’istituzione dell’Anagrafe dei siti da bonificare a livello regionale che deve contenere, tra le altre cose, le informazioni sui siti bonificati.

PERIODICITÀ di AGGIORNAMENTO

Annuale

In riferimento alla domanda di informazioni da parte della normativa, l’indicatore fornisce attualmente informazioni incomplete circa i siti bonificati; anche l’aderenza alla richiesta derivante dalla problematica ambientale descritta non è completamente soddisfacente, in quanto le informazioni di dettaglio sui siti bonificati sono incomplete. Ciò è sicuramente dovuto al fatto che le anagrafi regionali sono in fase di avvio.

I dati derivano comunque da fonti affidabili, anche se la comparabilità risente della non completa attuazione dell’Anagrafe. Per lo stesso motivo, la comparabilità temporale è bassa, mentre quella spaziale è buona.